Consigli di lettura

10/04/2019 By Archan Paola Migliori 0

Hai voglia di leggere un classico della letteratura e non sai da dove cominciare? Ecco un metodo divinatorio utile.

Come prima cosa prendi gli Arcani Maggiori, mescola le carte, e respira profondamente. Poi, con la mano sinistra, scegli una carta.

Che carta è uscita?

Ad ogni Arcano maggiore ho abbinato, per gioco, un libro.

Ecco la spiegazione:


La carta n. 0 – Il Matto

Il maestro e margherita (Michail Bulgakov)
Una trama piena di sorprese, completamente surreale, che si svolge su diversi piani temporali: se hai ricevuto la carta n. 0 – Il Matto, questo è il libro per te. Ti consiglio di lasciarti andare alla lettura godendone, senza dover per forza trovare un nesso logico. Scoprirai una lettura senza pensieri, per un’estate irrazionale condita con un pizzico di esoterismo


La carta n. I – Il Bagatto

David Copperfield (Charles Dickens)
Una vita che presenta molte difficoltà, quella di David Copperfield: dopo una bella infanzia con la madre e la governante Peggotty si ritrova in miseria e solitudine, scacciato dalla sua casa, in giovane età. Non ha molto su cui contare se non un bellissimo se stesso, che vuole vivere felice. Non ti dico il finale, ovviamente, ma se hai preso la carta n. I – Il Bagatto, in questa fase della vita sei come un germoglio che è apparentemente fragile, ma nella realtà dei fatti ha una volontà stellare di cominciare il suo cammino. Buona estate e buona lettura.


La carta n. II – La Papessa

Le nebbie di Avalon (Marion Zimmer Bradley)

Il libro narra la leggenda di Re Artù, raccontata da voci femminili. Un fantasy di qualità in cui si muovono la Somma Sacerdotessa di Avalon,  Morgana, le donne con il dono della vista che popolano le storie nordiche . Un libro da leggere tutto di un fiato, con l’immersione nel femminile più sensibile, più attento e intelligente. Se hai pescato la carta n. II – La Papessa, questa estate probabilmente devi connetterti con la parte destra del tuo cervello, e attivare le antenne.


La carta n. III – L’Imperatrice

Mangia prega ama (Elizabeth Gilbert)
Il libro inizia con una storia come tante, narra di una donna che subisce una separazione che le devasta l’anima. È una donna portata all’amore, alla generosità. Deve ripercorrere tutta una strada per tornare a se stessa, e amare nuovamente. Tratto da una storia vera, questo libro è dedicato a chi ha ricevuto la carta n. III – L’Imperatrice. Perché prima di amare nuovamente devi ricordarti chi sei, e questa estate sarà dedicata alla pratica del ricordo.


La carta n. IV – L’Imperatore

I promessi sposi (Alessandro Manzoni)
Una storia in cui l l’amore fra Renzo e Lucia, sulla quale tutta la trama è intessuta, ad una lettura più attenta si sposta in secondo piano. È una bellissima analisi dei giochi di potere, della sottomissione, della rabbia dell’impotenza, della gloria e del coraggio del mutamento. Se ti è capitato di pescare la carta n. IV – L’Imperatore, può darsi che questa per te sia un’estate alla scoperta del potere, della resistenza al potere, della capacità di trasformazione del denaro.


La carta n. V – Il Papa

Siddhartha (Herman Hesse)
Ecco la storia di Gautama il Buddha in un piccolissimo romanzo, che si legge tutto di un fiato. Il consiglio è di leggerlo e rileggerlo ancora, perché se la carta che ti è capitata è la carta n. V – Il Papa, allora questa estate sarà pregna del risveglio spirituale che stavi aspettando. Un momento di grazia, di cui fare tesoro, utilizzando le perle di saggezza racchiuse in ogni frase di questo libro.


La carta n. VI – Gli Amanti

Orgoglio e pregiudizio (Jane Austen)

Una trama fitta di scelte, di inganni della mente, un’analisi spietata dei ciò che rappresenta il pregiudizio nel valutare le persone ed il loro fare. Personaggi a cui l’orgoglio non permette di esprimere la propria sincera bontà pubblicamente, il proprio trasporto emotivo. Insomma, se ti è capitata la carta n. VI – Gli Amanti, questa estate puoi tuffarti nella lettura di uno dei classici della letteratura inglese dei primi anni del 1800. I risvolti dell’amore non sono mai stati così ben indagati e forse è ciò di cui hai bisogno al momento.


La carta n. VII – Il Carro

Sulla strada (Jack Kerouac)
Viaggiare, viaggiare, a volte in auto con un amico, a volte in autostop con sconosciuti. La trama di questo libro non conosce luoghi chiusi, consueti, non conosce la stabilità di una casa, di una residenza. Siamo in America, al sorgere della beat generation, verso il tramonto degli anni ’50 del secolo scorso. Sta cambiando tutto, ogni solido concetto di vita è stravolto dalla voglia di avventura. Ecco, se ti è capitato di pescare la carta n. VII – Il Carro, probabilmente sarà un’estate girovagante, incurante della stanchezza e del disagio. Leggendo questa splendida opera, tutto il potere sarà dell’immaginazione.


La carta n. VIII – La Forza

Memorie di Adriano (Marguerite Yourcenar)
L’Imperatore Adriano comincia “a scorgere il profilo della sua morte” e così decide di raccogliere i ricordi della sua vita. Una grande opera, un insegnamento di vita continuo, in cui la forza di perseguire il bene, con tutti i limiti essere umano, e la naturale propensione verso il piacere si mescolano in un racconto potentissimo. Se la carta che hai ricevuto è la carta n. VIII – La Forza, allora è il momento di guardare gli avvenimenti della vita dall’alto, come se fossi su una collina e vedessi l’intero disegno della vita, con tutto l’amore e la compassione di cui sei capace.


La carta n. IX – L’Eremita

Il giuoco delle perle di vetro (Hermann Hesse)
Un giovane viene inviato in una comunità di ricercatori spirituali, e percorre tutto il cammino della scoperta dei segreti di Castalia, luogo virtuale e magico. Il suo bisogno di libertà e indipendenza lo porteranno sempre a fare scelte responsabili e di risposta ai suoi personali bisogni di conoscenza. È il momento di attribuire una grande attenzione ai tuoi bisogni, se hai scelto la carta n IX – L’Eremita. Questa estate rappresenta una fase fondamentale di ricerca di quello che vuoi veramente, per poterlo rendere attuale durante le prossime stagioni.


La carta n. X – La Ruota della Fortuna

Coscine di pollo (Tom Robbins)
Un romanzo assolutamente folle e geniale, in cui gli avvenimenti sono per lo più assurdi, divertenti e irrazionali. Cinque oggetti prendono vita ed iniziano un lungo confronto sulle cose del mondo, e parallelamente accadono varie situazioni, alcune plausibili e altre assolutamente impossibili da credere. Be’ se per caso hai preso la carta n. X – La Ruota della Fortuna, è possibile che questa estate gli avvenimenti si rivelino fuori dal tuo controllo, e cose meravigliose e sconcertanti siano all’orizzonte. Per fare allenamento, questo libro è vivamente consigliato.


La carta n. XI – La Giustizia

Il mercante di Venezia (William Shakespeare)
Se non potrai pagare potrò esigere una libbra della tua carne: non è il monito di un nutrizionista, ma la richiesta di Shylock, l’ebreo che presta i denari a Bassanio. La libbra di carne tuttavia non deve essere presa dal corpo di Bassanio, ma da quello del suo garante, Antonio. Antonio è convinto di farcela ad avere i denari entro tre mesi, ma la sorte a volte gioca brutti tiri. La faccenda si complica e arriva al tribunale, il caso è un caso di coscienza. Se hai pescato la carta n. XI – La Giustizia, non ti fidare della buona sorte, ma sappi che ogni cosa che dai ti sarà restituita, e con gli interessi. Non ci sono sconti in previsione, in questo momento c’è la giustizia del premio e della punizione. E se vuoi fare un piccolo ripasso ti consiglio questa buona lettura.


La carta n. XII – L’Appeso

Via col vento (Margaret Mitchell)
Quando tutto intorno si muove senza che tu possa farci nulla, puoi ripetere con Rossella O’Hara domani è un altro giorno, si vedrà! Se la carta che ti è capitata è la n. XII – L’Appeso, può sembrare che la situazione intorno a te sia completamente fuori controllo, e che tu possa solo rimanere ad osservare come andranno a finire le cose. Proprio come per i protagonisti di questo lunghissimo romanzo, che attraversano mille vicissitudini, e ogni volta ricominciano daccapo. Diciamo che per questa estate, affrontare una lettura di questo tipo sarà molto, molto consolante, perché i tuoi guai confrontati con quelli di Rossella e di Rhett Butler ti sembreranno delle bazzecole.


a carta n. XIII – La Morte

Cime tempestose (Emily Brontë)
Un grande amore unito ad una grandissima forza distruttiva: i protagonisti si annienteranno nella ricerca della vendetta, con un richiamo fortissimo alla pulsione di morte che Freud riconobbe essere presente in ogni essere umano. Se la carta che hai colto è la n. XIII – La Morte, è il momento di fare pulizia. Occorre fare appello a tutta la propria forza per distruggere qualcosa a cui siamo legati, e forse questa estate per te è arrivato il momento di utilizzare questa riserva di energia. Riconosci ciò che non fa più bene alla tua vita e eliminalo, con l’aiuto di questo meraviglioso romanzo.


La carta n. XIV – La Temperanza

L’Odissea (versione in prosa) Omero
L’Odissea è il racconto di un lungo percorso, fatto di ostacoli superati e di alchimie nascoste, ma con un senso sotterraneo di attesa e di speranza. Se la carta che ti è capitata fra le mani è la n. XIV – La Temperanza, il libro che fa per te questa estate è il poema epico Odissea. Non solo Penelope e la sua famosa tela, ma anche Ulisse ha un grande desiderio di tornare nella sua amata Itaca. Non sarà però facile, e sarà necessaria una grande pazienza e tenacia per arrivare al tanto sospirato ritorno a casa. Forse anche per te è necessario un “ritorno a casa”, che passa però attraverso la rinuncia a qualcosa. Staccarsi dalle proprie passioni a volte è faticoso, oltre che salutare.


La carta n. XV – Il Diavolo

Il delta di Venere (Anais Nin)
Un’estate bollente, sotto tutti i punti di vista, se hai colto la carta n. XV – Il Diavolo. È il momento della passione, di lasciarsi andare ai sensi. Ci sarà anche spazio per i sensi di colpa, per le rabbie improvvise, per la gelosia. Un bel condimento di tutti questi sentimenti, questa sensualità è un libro scritto a quattro mani da Anais Nin e Henry Miller, in un momento in cui il bisogno di denaro li ha spinti a scrivere su commissione un racconto erotico al giorno. La raccolta è stata pubblicata sotto il nome di Delta di Venere, ed è questa la lettura consigliata per chi sta attraversando una fase esplosiva come la tua!


La carta n. XVI – La Torre

Cuore (Edmondo De Amicis)
Se hai pescato la carta n. XVI – La Torre, questa estate sarà un periodo di capovolgimento delle tue abitudini, dei tuoi modi di vedere. Nuovi orizzonti sono in arrivo, e le vecchie costruzioni mentali devono crollare per fare spazio alla novità. Per questo motivo il libro che ti consiglio di leggere è Cuore, un libro denso di sentimentalismo e pregno di bontà. Qualunque cosa tu faccia, dovunque tu vada, questi sono sicuramente sentimenti da recuperare, nel mondo che ci circonda. Una sinfonia di buone intenzioni, che fanno sorgere inevitabilmente buoni propositi.


La carta n. XVII – Le Stelle

Neanche gli dei (Isaac Asimov)
Se per caso hai pescato la carta n. XVII – Le Stelle, quello che ci vuole per trascorrere lietamente questa estate è un romanzo di fantascienza di qualità. Finalmente vedi la luce in fondo al tunnel, e tutti gli sforzi che hai fatto per imboccare la giusta strada sono stati premiati. Ora che sei in carreggiata, ti puoi concedere una pausa tuffandoti in maniera intelligente e intrigante negli universi paralleli.


La carta n. XVIII – La Luna

La casa degli spiriti (Isabel Allende)
Un miscuglio di magia e di storia celata dietro una miriade di personaggi: in effetti leggere questo libro non è facile a causa della quantità incredibile di personaggi che ruotano in questa storia dalle mille sfaccettature: La Casa degli Spiriti è una girandola che a prima vista non sembra avere né capo né coda, ma che, ad uno sguardo più attento, cela alcune verità politiche e storiche della patria dell’autrice, il Cile. Se la carta che ti è capitata in sorte è la n. XVIII – La Luna, probabilmente questa estate sarai chiamato/a a risolvere un quesito della tua vita, che a prima vista sembra insolubile, ma guardando più in profondità ti farà dono della chiave per aprire la porta della verità.


La carta n. XIX – Il Sole

I tre moschettieri (Alexandre Dumas)
Un bel romanzo d’appendice, per trascorrere lietamente queste ore estive: se ha i pescato la carta n. XIX – Il Sole la tua estate sarà allegra, spensierata e scanzonata, come questo romanzo che, pur fra avvenimenti a volte tragici, riesce sempre a svelare il risvolto allegro della vita, come un fresco giovane vento nella canicola. È il momento di essere senza pensieri, e di godersi il presente, di fare molte risate e di gustare ogni momento come viene!


La carta n. XX – Il Giudizio

Resurrezione (Lev Tolstoj)
Il romanzo della resa dei conti, del rimorso e del riscatto dalla colpa: se la carta che hai ricevuto dal mazzo è la n. XX – Il Giudizio, è il momento dell’esame di coscienza, di rivisitare il passato e guardare se non c’è nulla che hai tralasciato di completare, se c’è qualcosa in cui hai lasciato un pezzo della tua anima; questo libro aiuta ad entrare nel perdono, di te stesso e degli altri, a ritrovare l’integrità dello spirito, guarendo le ferite dell’anima.


La carta n. XXI – Il Mondo

Il cardellino (Donna Tartt)
Con questo romanzo l’autrice ha vinto il Premio Pulitzer del 2014. È un romanzo pieno di cose, ogni aspetto della vita è toccato e sviscerato. Se hai pescato la carta n. XXI – Il Mondo stai attraversando un momento di pienezza, di maturità e sei pronto/a per un nuovo ciclo di vita. Ma puoi avere ancora un po’ di tempo per gustare questa serenità leggendo questo libro di 892 pagine che ti riporta a tutta la ricchezza che puoi osservare dentro e fuori di te.