I doni che abbiamo ricevuto alla nascita

I doni che abbiamo ricevuto alla nascita, il talento e la vocazione

“Prima della nascita, l’anima di ciascuno di noi sceglie un’immagine o un disegno che poi vivremo sulla terra, e riceve un compagno che ci guidi quassù, un daimon che è unico e tipico nostro. Tuttavia, nel venire al mondo, dimentichiamo tutto questo e crediamo di esserci venuti vuoti. E’ il daimon che ricorda il contenuto della nostra immagine, gli elementi del disegno prescelto, è lui dunque il portatore del nostro destino”.

James Hillman “Il codice dell’anima”

 

Il talento e la vocazione sono due cose distinte, che spesso confondiamo. Nel senso che il talento è lo strumento che ci è stato dato in dono alla nascita per poter compiere la nostra missione sul Pianeta Terra.  Quindi partendo dal presupposto c’è un motivo per il quale la nostra soggettività, unica e irripetibile, è arrivata a camminare su questo pianeta, abbiamo bisogno di risorse interiori per portare a termine la nostra missione, e queste risorse corrispondono ai talenti, alle nostre capacità innate, in breve a ciò che ci risulta facile  fare. Leggi tutto “I doni che abbiamo ricevuto alla nascita”

La carta n. XXI -Il Mondo

L’ultima carta degli Arcani Maggiori: Il Mondo

n. XXI – Il Mondo

Siamo arrivati alla conclusione di un ciclo, ora l’ordine è perfetto. Tutto quello che abbiamo chiesto e desiderato è nelle nostre mani. E ora? Nell’esistenza umana, gli esami e i problemi non finiscono mai.

Sembra un uovo di Pasqua, questa immagine, con le fronde tutt’intorno a ricordare la primavera, la rinascita della Natura dopo l’inverno.

Dentro l’uovo c’è l’essere umano, liberato della persona,della maschera, nudo e libero di fronte alle esperienze.

Il nostro desiderio è stato esaudito,la nostra fatica è giunta a conclusione. Se avessimo deciso di leggere tutta l’enciclopedia ora saremmo a Zuzzurellone. Ma abbiamo bisogno di andare avanti, ciò che credevamo di vitale importanza per noi ora è superato.

Questa carta ci ricorda che è il cammino quello che conta, non la meta.